Filtri a sabbia per piscine fuori terra

Guida alla scelta dei filtri per Piscine Fuori Terra

La peculiarità principale per una piscina, classica interrata o fuori terra, riguarda senza dubbio la sua igiene e pulizia, ovviamente con particolare riferimento all’acqua che ne è contenuta. Per assicurare queste caratteristiche fondamentali, insieme alla pompa, il filtro a sabbia costituisce il fulcro dell’impianto di manutenzione e, dunque, il suo specchio, sia dal punto di vista della salute che dell’estetica. Sarebbe, infatti, particolarmente rischioso e antiestetico, se il bacino idrico di una piscina si presentasse opaco, sporco, magari ricco di insetti e di foglie cadute e mai raccolte, così come di sedimenti e muffe, pericolose per la salute.

Ma che cos’è, nel dettaglio, un filtro a sabbia per piscine fuori terra? Proviamo a fornire indicazioni e chiarimenti a domande che vengono spesso poste da chi possiede una vasca privata, e che ha necessità di acquistare un buona soluzione di filtrazione.

Offerte Online

OffertaPiù venduti - Posizione n. 1
Intex 28644 - Pompa a Sabbia
217 Recensioni
Intex 28644 - Pompa a Sabbia
  • Filtro a sabbia Intex da 4,5 metri cubi
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2
San Marco Filtro a Sabbia da 6 m3/h Completo di Aqualoon
12 Recensioni
San Marco Filtro a Sabbia da 6 m3/h Completo di Aqualoon
  • Filtro a sabbia per piscina fuori terra | San Marco Kit di filtrazione da 6000 L/H
Più venduti - Posizione n. 3
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58499, Portata 7.571 L/H per Piscine Fuori Terra
11 Recensioni
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58499, Portata 7.571 L/H per Piscine Fuori Terra
  • Pre-filtro a cestello per raccogliere i detriti.
  • Portata d'acqua - 7.571 L.
  • Piscine compatibili - da 1.100 - 54.000 L.
  • Valvola a 6 funzioni - filtrazione, contro lavaggio, risciacquo, ricircolo, svuotamento, stop.
  • Contenuto della confezione - Pompa di filtraggio a sabbia.
Più venduti - Posizione n. 4
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58515, Portata 2.600 L/H per Piscine Fuori Terra
17 Recensioni
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58515, Portata 2.600 L/H per Piscine Fuori Terra
  • Pre-filtro a cestello per raccogliere i detriti.
  • Portata d'acqua - 2.006 L.
  • Piscine compatibili - da 1.100 - 16.000 L.
  • Valvola a 6 funzioni - filtrazione, contro lavaggio, risciacquo, ricircolo, svuotamento, stop.
  • Contenuto della confezione - Pompa di filtraggio a sabbia.
Più venduti - Posizione n. 5
Intex 26652 Pompa a Sabbia - Flusso Acqua: 12.000 l/h, Flusso Sistema: 9.200 l/h
54 Recensioni
Intex 26652 Pompa a Sabbia - Flusso Acqua: 12.000 l/h, Flusso Sistema: 9.200 l/h
  • Capacità di flusso della pompa filtro: 12.000 l/hr (3,200 ghp)
  • Capacità di flusso in piscina 9.200 l/hr (2450 gph)
  • Il filtro è dotato di una valvola a 6 funzioni
  • Timer per ciclo di 24 ore
  • Cestino per bloccare foglie e detriti all'interno

Descrizione e composizione di un filtro a sabbia per piscine fuori terra

Si tratta di un componente fondamentale per il sistema di pulizia della vasca, e riveste la funzione di igienizzazione dell’acqua, che viene rigenerata mediante il suo passaggio, per l’appunto, attraverso la sabbia, all’interno del contenitore a boccia. La scelta di quest’ultimo, per dimensione e capienza, è molto importante, in quanto deve possedere la giusta misura rispetto alla tipologia della piscina, così da poter essere in grado di mantenerla in perfetta efficienza, ma senza sprechi.

Il sistema di filtro a sabbia è costituito essenzialmente da due parti

  • Un contenitore cilindrico, che può essere in diversi materiali, principalmente polietilene, fibra di vetro o laminato
  • Una valvola a 4/5 o 6 vie, che viene posta lateralmente o all’estremità, la quale consente di controllarne le diverse funzioni.

All’interno del filtro, per l’appunto, va inserita la sabbia, che può avere granelli di diametro variabile (da 0,4 a 0,8 mm) ed è disponibile in 3 tipologie:

  • Quarzifera
  • Di vetro
  • Da Diatomee (o farina fossile)

Il funzionamento dell’impianto di filtrazione a sabbia, nelle piscine private, è semplice: all’interno della boccia cilindrica viene inserito un “mono-strato” della sabbia prescelta, con l’unica accortezza di sceglierla tutta della stessa granulometria. In quelle pubbliche, invece, lo strato è preferibile sia multiplo, così come la granulometria variabile. In entrambi i casi, la sabbia funge da insetticida naturale per il controllo dei parassiti, e per il trattamento di infestazioni di diverso genere.

In ogni sistema di filtraggio di questo tipo, qualunque sia la provenienza della sabbia (che poi vedremo nel dettaglio), è presente un manometro, che ha la funzione di monitorare la pressione di esercizio. Non appena lo strumento segnala che quest’ultima aumenta, infatti, è necessario effettuare una pulizia del filtro a sabbia, effettuata mediante un cosiddetto “controlavaggio” che, in piena stagione estiva, si consiglia di eseguire almeno ogni 15 giorni. Per una pulizia più accurata, inoltre, viene utilizzata la valvola, che permette di eseguire anche altre funzioni, come lo svuotamento totale e il risciacquo, operazioni finalizzate al lavaggio totale straordinario del sistema.

Diverse sono le motivazioni che spingono i possessori di piscine fuori terra a fornirsi di un sistema di filtro a sabbia per la sua manutenzione e l’igiene. Vediamo di raggrupparle in un breve elenco schematico:

  • Funzionamento semplice, anche senza competenze specifiche
  • Ottima qualità di filtrazione
  • Lunga durata, ovviamente se vengono rispettate le regole di cura dei componenti
  • Un buon intervallo di tempo fra un’operazione di pulizia e l’altra
  • Robustezza del sistema
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Il filtraggio a sabbia permette di depurare l’acqua della piscina fuori terra sino all’80% del suo volume. Per il restante 20%, è comunque sempre necessario utilizzare specifici prodotti chimici per trattamenti shock, come il cloro granulare e il multifunzione, previa regolazione dei valori del pH idrico, il cui corretto livello rientra in una stretta fascia tra 7.4 e 7.6. Passando al trattamento di disinfezione, o sanificazione, infatti, entra in campo il classico cloro, economico, efficace e disponibile all’uso in formati molto pratici, come pastiglie, polvere o liquido.

Si esegue pertanto la clorazione shock, o d’urto, un processo che utilizza concentrazioni chimiche molto più elevate del normale, almeno il doppio, cioè 10-15 gr/m3. Con questo trattamento di disinfezione, unitamente all’azione del filtro a sabbia, la piscina si riappropria dei corretti valori da mantenere. Si sconsiglia, durante tale processo, qualsiasi tipo di balneazione, almeno per 2 o 3 giorni, e comunque fino a quando il valore del cloro libero è superiore a 1 PPM, (Parti Per Milione).

La manutenzione del filtro a sabbia, per un ottimo risultato, deve essere effettuata con una certa regolarità, sia durante l’utilizzo periodico della piscina, sia all’inizio e al termine della stagione. Anzi, proprio quest’ultima fase è importantissima, onde evitare che la sabbia si sedimenti, formando grumi di calcare, oppure che non sia sufficiente per il trattamento del periodo seguente. In caso di formazione di depositi, si rende necessario l’impiego di un prodotto disincrostante e, prima di riporla per l’inverno, la boccia che contiene la sabbia deve essere svuotata, per evitare sedimenti e danni in genere, spesso dovuti al freddo della stagione invernale.

Come funziona il filtro a sabbia per piscine fuori terra

Nei filtri utilizzati nelle vasche private, sia classiche sia fuori terra, come abbiamo detto, si utilizza in genere un tipo di sabbia con una granulometria molto ampia, da 0,4 a 0,8 mm. Il funzionamento è semplice: la pompa, attraverso la sua parte superiore, invia al filtro l’acqua che, in questo modo, attraversa tutto lo strato purificante. Al termine del circuito di pulizia, l’acqua viene raccolta da “candele”, o “piastre” che, mediante degli immissari, la convogliano di nuovo in piscina.

Durante questo passaggio, vengono eliminate le particelle in sospensione, con il risultato di un’acqua pulita e cristallina. Sui filtri più completi, pur se tutti rispondono allo stesso principio di base, è montato un manometro, in grado di segnalare la pressione di esercizio. Più questa aumenta, maggiore è lo sporco rilasciato nel filtro, con conseguente igiene idrica. Questa operazione è definita “controlavaggio”, e di norma si dovrebbe effettuare, come dicevamo, almeno una volta ogni due settimane durante la stagione dei bagni.

Diverse tipologie di sabbia per il sistema di filtraggio delle piscine fuori terra

Analizziamo subito la differenza fra la sabbia quarzifera e quella di vetro: com’è ovvio dalla definizione, si tratta di due tipi di materiali differenti, che distinguono la polvere che ne deriva. La prima è costituita da quarzo, che viene frantumato e macinato meccanicamente e poi vagliato al setaccio per ottenere una granulometria perfetta per la soluzione di pulizia. La seconda, invece, si realizza mediante un innovativo materiale filtrante, proveniente da vetro riciclato. Tramite una particolare procedura, la superficie dei granuli di questa sabbia viene attivata, in modo da consentire di filtrare le più piccole particelle organiche e le impurità. Si preferisce spesso alla sabbia quarzifera anche perché utilizza meno acqua per il controlavaggio ed ha una durata maggiore. Per contro, vuoi anche per queste caratteristiche, sul mercato ha un costo più elevato.

Anche la sabbia quarzifera, comunque, presenta una buona capacità filtrante, e viene maggiormente impiegata, oltre che nella pulizia delle vasche per balneazione, anche e soprattutto negli acquari e nelle acque reflue e potabili. Si tratta di una polvere più conveniente ed economica, perfettamente in grado di trattenere detriti, alghe e materiale organico e inorganico, garantita nel tempo. Nulla a che vedere, comunque, con la sabbia silicea (di vetro), indubbiamente di un livello superiore, tanto da durare mediamente il 40% in più, richiedendo il 50% dei lavaggi in meno. Quest’ultima presenta ottime caratteristiche filtranti, si pulisce più facilmente durante il risciacquo del filtro e rende l’acqua più trasparente, per una durata maggiore. Si trova in commercio in confezioni da 25 kg e non ha usura nel tempo, rimanendo sempre al massimo della sua potenzialità. Risulta la più utilizzata nei sistemi comuni di filtraggio.

Per quanto riguarda, invece, la sabbia di Diatomee, meno conosciuta delle precedenti, trattasi di residui fossili di microscopiche alghe, appartenente appunto alla famiglia delle Diatomee. Rappresentano una delle più importanti classi di microalghe presenti in ambiente marino, ed in elevata percentuale anche in acqua dolce. La terra di diatomee utilizzata come pesticida, nei sistemi di filtraggio, è prevalentemente ricavata dai residui fossili delle alghe di acqua di mare, e la sua polvere è sfruttata in molti settori.

Impalpabile e leggera, questa sabbia è paragonabile al talco, per la sua straordinaria consistenza. Frantumata fino a ottenere una polvere sottilissima, viene sfruttata come insetticida naturale, anche grazie alla sua composizione minerale con un’alta percentuale di silicio, magnesio, sodio, ferro e calcio. Fra le tipologie di sabbia in commercio, quest’ultima è quella dalla durata più lunga, potremmo dire quasi infinita: infatti, se non viene eliminata e sostituita, praticamente rimane sempre attiva. Il suo costo varia dai 12 ai 20 € per ogni Kg. Inesorabile per contrastare pulci e zecche, ma anche per il controllo di infestazioni di formiche, scarafaggi, cimici e forbicine.

Sul mercato, inoltre, è possibile anche trovare, come prodotto di ultima generazione, un sostituto di rilievo delle sabbie. Si tratta di Aqualoon, una carica filtrante innovativa, perfetta per la pulizia di grandi vasche, piscine pubbliche e spa, sia interrate che fuori terra. E’ compatibile con i filtri a sabbia, non richiede particolari installazioni specifiche, si trasporta facilmente e, come punto di forza, semplifica le operazioni di manutenzione grazie al suo peso irrisorio. Basti pensare, infatti, che 700 gr di Aqualoon equivalgono a 25 kg di sabbia!

 Funzione della sabbia nel filtro per piscine fuori terra

I sistemi di filtrazione presentano la funzione di impedire alle impurità che vengono aspirate dalla pompa, di diffondersi nell’acqua della piscina. Con il filtro a sabbia, questa operazione è particolarmente costante, specialmente per le vasche di grandi dimensioni. Richiede poca manutenzione, anche perché la soluzione è meno delicata di altre, ma è sempre bene, comunque, farsi consigliare da un rivenditore esperto, trattandosi di prodotti di nicchia, non di largo consumo e, quindi, non di conoscenza generale.

Per esempio, è importante anche sapere quando sia il momento di sostituire la sabbia nel sistema, considerando che, sporca o consumata, non svolgerebbe più il suo compito di filtrante igienizzante. Infatti, con il passare del tempo, la polvere rischia di diventare satura di detriti organici piuttosto che di capelli e unto (a tal proposito, si suggerisce sempre di utilizzare cuffie da bagno per ogni balneazione). Non solo: col tempo, la sabbia perde quasi totalmente la sua granularità, diventando liscia e, dunque, non più in grado di trattenere detriti o micro-organismi, compromettendo i valori idrici. È raccomandato pertanto cambiare la sabbia almeno ogni 2 anni, eventualmente anche prima se l’uso è molto assiduo e se la vasca, per abitudine, è sempre piuttosto affollata. È possibile anche eseguire dei rabbocchi periodici, senza magari sostituire totalmente il contenuto della boccia cilindrica. La quantità di sabbia da aggiungere dipende, ovviamente, dalla grandezza del filtro, nonché sempre dall’utilizzo che se ne fa in maniera abituale.

Quando però la necessità è la totale sostituzione, è meglio seguire semplici ma fondamentali step ben precisi, per operare correttamente. La prima cosa da fare è spegnere la pompa, come in tutte le azioni dove il funzionamento è elettrico. Dopodiché, è necessario rimuovere il tappo di scarico dal fondo del serbatoio, facendo uscire tutta l’acqua, in un’operazione che potrebbe richiedere un po’ di tempo. Il passaggio successivo è togliere i tubi collegati alla valvola selettrice, e poi si può procedere con la rimozione della fascetta che collega la valvola stessa al serbatoio, per consentire di scollegare quest’ultimo. Nell’eseguire tale operazione, si consiglia di non torcere o piegare i tubi con troppa forza, poiché potrebbero rompersi sotto il peso della sabbia.

All’interno del serbatoio sarà presente la quantità di sabbia sporca e vecchia da eliminare. Semplicemente togliendola, con un aspirapolvere o, volendo, anche manualmente, e sostituendola con quella nuova, il sistema sarà di nuovo pronto per riaccendere il filtro. Prima di inserire la nuova polvere, è consigliabile sciacquare il resto dei detriti e dello sporco con una canna da giardino. Conviene, peraltro, approfittare del momento per dare un’occhiata anche ai vari tubi, e verificare che siano sempre integri ed efficienti. Una volta ultimate queste operazioni, è fondamentale riavvitare bene il tappo, onde evitare spiacevoli cadute di sabbia in vasca.

Poiché, peraltro, i sacchi nuovi pieni sono molto pesanti, il consiglio è quello di metterne uno per volta sulla parte superiore del serbatoio, tagliare un angolo inferiore, e lasciare che la sabbia si versi lentamente, da sola, nel filtro. In base alle dimensioni del serbatoio, potrebbe essere necessario ripetere l’operazione più volte. Quando tutta la sabbia è stata sostituita nel filtro, si possono rimettere a posto la valvola selettrice e i tubi, assicurandosi che le chiusure siano eseguite in maniera ben salda. Come ultima operazione, prima di riavviare la pompa, si suggerisce di fare una breve prova di controlavaggio, accendendo il filtro.

Recensioni Filtri a sabbia per piscine fuori terra

Gre FS400 – Filtro a Sabbia per Piscina, 230 W, 6000 l/h

Compatto, facile da installare, può filtrare fino a 6.000 Lt all’ora a 230 w di potenza. Presenta una valvola selettrice 5 vie. Adattato a piscine, classiche o fuori terra, con capacità fino a 48 m3. Ottimo sia con sabbia di vetro e sia con Aqualoon. Prezzo Amazon € 252,78

New Plast 2210 – Gruppo Filtrante a Sabbia 12 m3/h per Piscina, con Timer

Ideale per piscine fuori terra di medie dimensioni, presenta un filtro realizzato secondo le normative CE / RoHS. Dotato di valvola elettrica a 6 vie, è completo di un timer programmabile incorporato. Si carica con 75 Kg di sabbia quarzifera (non inclusa nella confezione). Venduto su Amazon al prezzo di € 364,84

San Marco Filtro a Sabbia da 6 m3/h Completo di Aqualoon

Specifico per piscine fuori terra, funziona con sabbia di vetro o quarzifera, ma anche con il sistema Aqualoon, nelle seguenti proporzioni per il serbatoio: 12 kg per la sabbia e 320 gr. per l’elemento filtrante innovativo. Kit di filtrazione da 6000 L/H, venduto su Amazon al prezzo di € 129,90

Pompa Filtro a Sabbia per Piscina fuoriterra (8,5 Metri cubi) Compatibile con Intex e Bestway

Abbinabile perfettamente a due dei marchi leader nella produzione di piscine fuori terra, questo filtro a sabbia è in grado di garantire igiene e pulizia per vasche fino a 40 m3. Presenta 7 funzioni e la capacità di sabbia raggiunge i 35 kg. I materiali sono anti-UV al fine di assicurare la perfetta tenuta del prodotto e la lunga durata. Prezzo Amazon € 180,00.

Migliori Prezzi Online

OffertaPiù venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1
Intex 28644 - Pompa a Sabbia
217 Recensioni
Intex 28644 - Pompa a Sabbia
  • Filtro a sabbia Intex da 4,5 metri cubi
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2
San Marco Filtro a Sabbia da 6 m3/h Completo di Aqualoon
12 Recensioni
San Marco Filtro a Sabbia da 6 m3/h Completo di Aqualoon
  • Filtro a sabbia per piscina fuori terra | San Marco Kit di filtrazione da 6000 L/H
Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58499, Portata 7.571 L/H per Piscine Fuori Terra
11 Recensioni
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58499, Portata 7.571 L/H per Piscine Fuori Terra
  • Pre-filtro a cestello per raccogliere i detriti.
  • Portata d'acqua - 7.571 L.
  • Piscine compatibili - da 1.100 - 54.000 L.
  • Valvola a 6 funzioni - filtrazione, contro lavaggio, risciacquo, ricircolo, svuotamento, stop.
  • Contenuto della confezione - Pompa di filtraggio a sabbia.
Più venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58515, Portata 2.600 L/H per Piscine Fuori Terra
17 Recensioni
Bestway Pompa di Filtraggio a Sabbia Flowclear 58515, Portata 2.600 L/H per Piscine Fuori Terra
  • Pre-filtro a cestello per raccogliere i detriti.
  • Portata d'acqua - 2.006 L.
  • Piscine compatibili - da 1.100 - 16.000 L.
  • Valvola a 6 funzioni - filtrazione, contro lavaggio, risciacquo, ricircolo, svuotamento, stop.
  • Contenuto della confezione - Pompa di filtraggio a sabbia.
Più venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5
Intex 26652 Pompa a Sabbia - Flusso Acqua: 12.000 l/h, Flusso Sistema: 9.200 l/h
54 Recensioni
Intex 26652 Pompa a Sabbia - Flusso Acqua: 12.000 l/h, Flusso Sistema: 9.200 l/h
  • Capacità di flusso della pompa filtro: 12.000 l/hr (3,200 ghp)
  • Capacità di flusso in piscina 9.200 l/hr (2450 gph)
  • Il filtro è dotato di una valvola a 6 funzioni
  • Timer per ciclo di 24 ore
  • Cestino per bloccare foglie e detriti all'interno

Dai un voto a questa guida. Clicca sulle stelline per votare. Sii gentile :-)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *