I migliori caschi integrali: Prezzi e Offerte

 

casco integrale principale

 

Quali sono i migliori caschi integrali e come scegliere un prodotto dall’eccellente qualità? Scopriamolo insieme e valutiamo le nuove proposte del 2019.

Guida alla scelta dei migliori caschi integrali

Perché è importante scegliere bene i caschi integrali per la moto? Sicurezza! Non aggiungiamo altro per rispondere a questa domanda. Il casco è un elemento di fondamentale importanza quando si parla di abbigliamento moto e non può di certo essere scelto prendendo solo in considerazione il fattore del prezzo. In questo specifico caso è la qualità dei materiali che deve essere considerata l’unico criterio utile per scegliere un casco resistente e sicuro. Il casco salva la vita!

Casco in testa ben allacciato, luci accese anche di giorno, e prudenza. Sempre!”

L’ormai famosissima frase di Nico Cereghini, giornalista e pilota motociclistico italiano, riecheggia sempre nella testa di tutti gli appassionati delle due ruote che solitamente seguono le sue prove su strada delle moto più belle. Una frase che rimane impressa… deve rimanere impressa! Andare in moto è una delle cose più belle del mondo, ti fa sentire libero e ti stampa sul volto un sorriso che niente e nessuno potrà mai cancellare. La moto è uno dei simboli della libertà e fedele amica per milioni di persone. È bellissimo girare tra le strade della città in sella alla propria moto, ovvero percorrere chilometri e chilometri lungo strade di montagna (chi non ama la piega estrema tra gli stretti tornanti?), di campagna e, perché no, lungo le coste più belle d’Italia. Una sensazione bellissima, che solo i veri appassionati riescono a vivere nel migliore dei modi.

Però, la moto è anche un mezzo di trasporto molto pericoloso e indossare i giusti accessori è di fondamentale importanza, onde evitare spiacevoli inconvenienti. Ecco perché abbiamo deciso di soffermarci sulla scelta dei migliori caschi integrali per moto, andando alla ricerca delle nuove proposte 2019 che nelle grafiche accattivanti, nel design curato nei dettagli e nella più alta espressione della qualità si specchiano.

In questa guida proveremo ad eliminare i tanti dubbi che possono essere riuniti in un unico quesito: come scegliere il caso integrale? Analizzeremo le principali caratteristiche di questo modello di casco, anche paragonandolo ad altri, ma soprattutto smonteremo il casco per capire come realmente è fatto e stampare nella mente le principali cose da analizzare prima di procedere all’acquisto.

Le informazioni di seguito potranno sembrare superflue a tanti motociclisti esperti, ai quali consigliamo di ricordare sempre la frase del grande Nico prima descritta, ma possono sicuramente aiutare chi si appresta a scegliere per la prima volta un casco per uscire in moto.

Partiamo!

Offerte di caschi integrali moto:

Più venduti - Posizione n. 1
Qtech Casco MODULARE per Moto con Integrale Doppia Visiera - Nero opaco - XL (61-62cm)
  • Qtech - Casco modulare con prese per la ventilazione regolabili - Visiera ribaltabile e imbottiture guance rimovibili
  • Progettato in esclusiva da Qtech
  • Certificato EC-22-05 / Omologato per uso in strada
  • Si rimuove facilmente
  • Visiera esterna trasparente / visiera interna oscurata
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2
Nat Hut Casco Integrale Moto ECE Omologato | Caschi Integrali con Spazio per Bluetooth | Doppia Visiera Parasole (L, Nero)
3 Recensioni
Nat Hut Casco Integrale Moto ECE Omologato | Caschi Integrali con Spazio per Bluetooth | Doppia Visiera Parasole (L, Nero)
  • Casco moto integrale: Certificato ECE 22.05 Standard / DOT.
  • Materiali eccezionali: Guscio in ABS leggero con sistema di ventilazione avanzato per il vostro comfort. Guanciali rimovibili e lavabili per una facile pulizia
  • Sicurezza garantita: Casco molto imbottito per una guida comoda e sicura. Visiera anteriore robusta e molto elastica per un'elevata resistenza agli urti -...
  • Visiera parasole affumicata: Prese d'aria anteriori, due superiori e una sulla mentoniera.
  • Casco integrale moto con lo spazio adattato per dispositivi bluetooth: Eccellente design alla moda con molte funzionalità avanzate.
Più venduti - Posizione n. 3
CGM Casco integrale 316S INDIAN Giallo fluo opaco, L
15 Recensioni
CGM Casco integrale 316S INDIAN Giallo fluo opaco, L
  • Integrale dalle linee moderne e spigolose con spoiler posteriore
  • Visiera esterna con predisposizione per lente Pinlock 70
  • Occhiale interni extra fumè a scomparsa
  • Sistema di aerazione air Stream System
  • Interni estraibili e lavabili con deflettore paranaso e deflettore paramento
Più venduti - Posizione n. 4
Unisex adulto Off Road Casco integrale del motociclo antifog Suanproof casco della moto con visiera traspirante moto motocross tappi di sicurezza
3 Recensioni
Unisex adulto Off Road Casco integrale del motociclo antifog Suanproof casco della moto con visiera traspirante moto motocross tappi di sicurezza
  • [Fibbia per casco moto] Sottogola regolabile e comoda (cinturino a sgancio rapido) con protezione comoda per il cuscinetto
  • [Sistema di ventilazione del casco da motocross]: prese d'aria e scarico completamente regolabili per creare un flusso d'aria costante e leggero che aiuta a...
  • [Supporto per specchio per casco per motocicletta] Il supporto per lo specchio smontabile può sostituire in qualsiasi momento obiettivi diversi che si adattano...
  • [Casco per casco moto] Costruzione aerodinamica avanzata in policarbonato (ABS) - Leggera ma resistente, aiuta a mantenere il peso del casco abbassato,...
  • [Garanzia] Rischio al 100% Senza Hassel Politica di ritorno di 30 giorni Comprendiamo che quando acquisti i tuoi prodotti, hai bisogno di rassicurazioni sul...
Più venduti - Posizione n. 5
CGM Casco integrale 307S PANTHER Rosso, L
5 Recensioni
CGM Casco integrale 307S PANTHER Rosso, L
  • Integrale dal design moderno
  • Visiera esterna, dal campo visivo allargato, con blocco di chiusura, predisposizione per lente PINLOCK
  • Sistema di fissaggio visiera basculante, che spinge la visiera quando chiusa sulla guarnizione garantendone una ottimale aderenza
  • Interni estraibili e lavabili

Caschi integrali, jet o modulari: quale modello scegliere?

Avete ben capito che in questa guida ci soffermeremo soltanto sulle principali caratteristiche dei caschi integrali per moto, ma è giusto anche tirare in ballo tutti i modelli omologati tra i quali è possibile scegliere.

Tre sono le principali categorie di caschi nelle quali tuffarsi per ricercare la massima sicurezza in moto:

  • Caschi Jet: sono i modelli più utilizzati da chi è solito spostarsi in città e per brevi tragitti in sella ad uno scooter o da chi è solito percorrere qualche chilometro in compagnia della propria moto nei dintorni del centro urbano. Sono i classici caschi tagliati e che non presentano la comune calotta chiusa dei caschi integrali, ma che sono completati nella parte anteriore solo da una visiera lunga o più corta. I caschi jet con omologazione offrono grande protezione, ma sono sconsigliati per lunghi spostamenti e per chi ha intenzione di far scatenare, nei limiti consentiti (per le teste calde è sempre valida l’opzione del giretto in pista), i cavalli della sua sportiva di razza.
  • Caschi integrali: sono questi i modelli che offrono il grado più alto di protezione, consigliati per qualsiasi spostamento, anche per i più brevi tragitti cittadini. In molti, erroneamente, definiscono i caschi integrali da moto come scomodi, pesanti e soffocanti. È vero? assolutamente no, perché i modelli di ultima generazione sono costruiti con materiali leggerissimi e incredibilmente resistenti, sono dotati di ogni comfort interno con imbottiture studiate nei minimi particolari, prese d’aria efficienti e tanti sistemi di connessione Bluetooth e simili. Inutile dilungarsi: i caschi integrali sono i migliori, i più sicuri, sia in pista che in città. Sempre e ovunque!
  • Caschi modulari: ibridi, metà casco integrale e metà casco jet. Insomma, un casco che si apre letteralmente a metà. La forma è quella di un normale casco integrale, ma precisi meccanismi permettono di aprire e chiudere velocemente la mentoniera. Sono adatti per un utilizzo turistico o cittadino e possono avere anche la doppia omologazione, per uso come casco jet e per casco integrale. Interessanti modelli che riescono a soddisfare al meglio qualsiasi esigenza del motociclista.

Le regole d’oro per scegliere i migliori caschi integrali

Per sentirsi sempre al sicuro, indossando un casco integrale di ottima qualità, è opportuno prestare la massima attenzione nella fase di scelta, prima di procedere all’acquisto. Come scegliere i caschi integrali? Ecco le caratteristiche da analizzare su un casco nuovo:

  • Materiale della calotta: la calotta è la parte esterna del casco che protegge dagli urti. Si capisce subito che è importantissimo scegliere un casco costruito solo con i migliori materiali, come ad esempio le fibre composite (il carbonio è il Re della sicurezza e della resistenza). I modelli realizzati in materie plastiche sono sicuramente meno costosi, ma anche meno resistenti.
  • Dimensioni del casco: la giusta misura dei caschi integrali è fondamentale per essere sicuri di indossare un accessorio comodo e che al meglio potrà proteggere la testa in caso di caduta e urto. Un casco troppo largo, ma anche troppo stretto, potrebbe causare non pochi problemi in caso di malaugurato incidente o semplice scivolata. Quindi, dopo aver valutato con attenzione il materiale della calotta è bene soffermarsi sulla misura giusta della stessa. Meglio provare con calma i caschi integrali, proprio come si è soliti fare quando ci si reca in un negozio di abbigliamento per misurare un costoso vestito. Il casco, lo ripetiamo, rientra nella categoria dell’abbigliamento per moto.
  • Sistema di chiusura: il cinturino che consente di allacciare il casco saldamente sotto il mento può avere due tipologie di chiusura e può essere più o meno imbottito. Ovviamente, il consiglio è quello di scegliere i caschi integrali con cinturino imbottito e con chiusura a doppio anello che, al contrario della più comoda chiusura micrometrica, assicura una regolazione più precisa e sicura.
  • Sistema di ventilazione: solo i migliori caschi integrali per moto presentano prese d’aria ed estrattori efficienti che possono dare refrigerio durante le più calde giornate estive. Un buon sistema di ventilazione è utile anche per evitare il continuo appannamento della visiera per via della respirazione.
  • Imbottitura interna: deve essere confortevole (e questo è possibile scoprirlo solo misurando con calma il casco) e realizzata con più strati di materiale sagomato. Tanti sono i caschi integrali con imbottitura removibile, più semplice da lavare, ma anche fondamentale in caso di incidente, perché sarà più semplice sfilare il casco e prestare soccorso alla vittima.
  • Omologazione: il casco deve essere regolarmente omologato! Non esiste alternativa! Meglio diffidare dalle pericolose imitazioni per risparmiare qualche euro.

La calotta dei caschi integrali

La calotta è la parte esterna del casco, quella più dura e che serve a proteggere dall’urto. Senza entrare troppo nel campo della fisica possiamo dire che la calotta trasferisce l’energia dell’impatto sull’imbottitura interna e solo i più resistenti materiali permetteranno di far disperdere la stessa energia su una più ampia superficie del materiale morbido che si trova all’interno del casco. In parole semplici possiamo definire la calotta come la parte più importante del casco in termini di sicurezza.

I migliori caschi integrali sono realizzati sfruttando l’efficienza delle fibre composite, quelli meno costosi (e meno resistenti) le materie plastiche. Quando si parla di fibre composite si fa diretto riferimento alla fibra di vetro, al carbonio e alle fibre aramidiche e ogni casco può essere con struttura mono-composita (solo uno dei materiali citati) bi-composita o tri-composita. Particolare preferenza può essere data al carbonio, ottimo materiale che viene utilizzato solo per la costruzione dei migliori caschi integrali, come ad esempio quelli utilizzati dai piloti professionisti. I caschi realizzati con fibre composite a prevalenza di carbonio non solo sono più resistenti di quelli costruiti sfruttando materie plastiche, ma risultano essere anche incredibilmente leggeri e, quindi, più confortevoli.

Sistema di chiusura dei caschi integrali

Che differenza c’è tra la chiusura micrometrica e la chiusura a doppio anello? Abbiamo già sottolineato l’importanza di un efficiente e comodo sistema di chiusura in grado di stabilizzare il casco sulla testa.

La chiusura micrometrica è un sistema molto diffuso sui caschi integrali che assicura maggiore facilità delle operazioni di sgancio e chiusura. È un sistema molto semplice: una linguetta con tacche dovrà essere inserita all’interno del meccanismo di chiusura, assicurando sempre la perfetta regolazione in base alle specifiche esigenze. Operazioni che possono essere anche portate a termine con una sola mano.

La chiusura a doppio anello, invece, ha un livello maggiore di qualità ed efficienza. La sicurezza di questo sistema poggia sui gradini più alti della scala della sicurezza: la linguetta dovrà passare in mezzo ai due anelli, per poi ripassare in quello esterno. Il doppio passaggio permette di regolare con precisione la chiusura e stringere in modo più forte il casco.

Il sistema di ventilazione dei caschi integrali

Un buon sistema di areazione aumenterà a dismisura il comfort generale del casco integrale quando indossato, assicurando la rapida fuoriuscita dell’aria calda e l’ingresso di quella più fresca. Un ricircolo dell’aria fondamentale quando le temperature iniziano a salire e utile per evitare che la visiera si appanni di continuo.

I migliori caschi integrali sono dotati di prese d’aria sia sulla parte superiore della calotta che in quella anteriore e consentono di mantenere costante la temperatura all’interno. Inoltre, questi sistemi sono sempre progettati per essere quanto più aerodinamici e meno rumorosi possibile: anche con le “bocchette” aperte non si percepirà niente.

La misura giusta dei caschi integrali 

Come si misurano i caschi integrali? Come capire se la misura del modello scelto è perfetta?

La prima cosa da sottolineare è il fatto che i test di omologazione vengono di norma effettuati proprio su determinate taglie regolamentate. Quanto detto è importante quando si parla di taglie dei caschi integrali, perché solo un casco che si può indossare perfettamente e che si mantiene ben saldo alla testa, sempre assicurando un elevato comfort, può lavorare in modo appropriato, aumentando la sicurezza in caso di caduta.

La taglia giusta dei cachi integrali è quella che permette di muoverlo leggermente dopo averlo indossato almeno sopra le sopracciglia e che riesce a dare la sensazione di aderenza perfetta al cranio senza mai stringere. Un casco che si muove troppo a destra e sinistra o che con facilità può essere alzato di diversi centimetri quando allacciato è sicuramente troppo grande. Un modello che stringe troppo sulla fronte, sulla nuca e sulle tempie è troppo piccolo.

Il casco perfetto comprime leggermente all’altezza delle guance, permette leggeri movimenti quando allacciato e dà la sensazione di indossare un cappello più ingombrante. Tra le sopracciglia e l’apertura anteriore del casco devono passarci due dita, così come tra la gola e il sistema di chiusura. Ricordate sempre che l’imbottitura interna si modellerà leggermente con il tempo e con l’uso dello stesso casco, quindi meglio non esagerare con la grandezza.

L’importanza dell’omologazione per i caschi integrali

I migliori caschi integrali sono sempre omologati, cioè devono aver superato senza problemi diversi test e possedere eccellenti caratteristiche in termini di resistenza e affidabilità.

Dove si legge l’omologazione dei caschi integrali? All’interno è sempre presente una piccola etichetta con su scritta la sigla E3-05: la E sta per Europa, il numero che segue per il Paese di omologazione (3 è proprio quello dell’Italia) e il numero dopo il trattino indica la versione ECE di omologazione. L’omologazione dei caschi integrali prevede anche l’indicazione della lettera P, che indica proprio che un determinato modello è stato omologato esclusivamente come casco integrale. La sigla P/J (integrale + jet) si trova sull’etichetta dei caschi modulari che possono essere utilizzati con mentoniera chiusa o aperta.

I test per ottenere l’omologazione prevedono diverse prove per misurare l’assorbimento della forza d’urto sulla calotta, la resistenza del cinturino, prove ottiche e di resistenza per la visiera. I test sono effettuati sia dalla casa produttrice, ma anche da laboratori certificati dal Ministero che confermeranno in secondo grado (tranquilli non è un vero processo) la qualità del prodotto.

Quale visiera scegliere per i caschi integrali?

Nella maggior parte dei casi la visiera montata sul casco è trasparente, ma non è vietato montare sullo stesso delle visiere colorate, nere o a specchio omologate. Queste più particolari tipologie di visiere sono utili non solo per donare un look più accattivante al casco, ma anche per aumentare il comfort durante la guida, limitando il rischio di restare accecati dai raggi del sole.

Alcuni dei migliori caschi integrali possono essere dotati di doppia visiera: alla normale chiusura trasparente è aggiunta una seconda visiera di colore scuro o a specchio che può essere abbassata con una levetta in base alle condizioni luminose dell’ambiente e alle specifiche esigenze.

Nel campo delle visiere per caschi integrali si sente spesso parlare anche di Pinlock e pellicole Tear-Off. Che cos’è il Pinlock? Non è altro che una particolare lente anti-appannante da applicare direttamente sulla visiera, spesso fornita insieme al casco o acquistabile separatamente e da applicare in modo semplice e veloce.

Le pellicole Tear-Off, invece, si fanno aderire alla visiera e sono in numero variabile. Queste possono essere rimosse anche quando si è alla guida e si ha una visione non proprio nitida: staccando la pellicola sporca si potrà godere della lucidità di quella pulita che si trova sotto.

Altre caratteristiche da considerare per scegliere i migliori caschi integrali

Oltre a quanto appena detto nei precedenti paragrafi è necessario anche analizzare altre cose prima di procedere all’acquisto:

  • il peso del casco: scegliendo un modello in fibre composite con prevalenza del carbonio per la costruzione della calotta non si avranno mai problemi, perché il casco risulterà essere leggero e resistente. Il peso è maggiore (di poco) per i caschi modulari, dotati di sistemi per la chiusura e l’apertura della mentoniera e altri accorgimenti tecnici che vanno ad incidere negativamente sul peso.
  • La grafica: anche l’occhio vuole la sua parte. Un casco integrale con una grafica accattivante e con accesi colori farà lievitare il prezzo finale, ma di certo non vi farà passare inosservati, facendo morire d’invidia tutti i vostri amici motociclisti. Un casco molto colorato è consigliato anche per essere più visibili sulla strada.
  • La marca: meglio affidarsi alle aziende leader del settore, sempre impegnate a migliorare i loro prodotti e ad innalzare il livello di sicurezza. La continua ricerca di nuove e più efficienti soluzioni è la chiave per aprire le porte del mondo dell’eccellenza.

 

Migliori Prezzi Online :

Più venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1
Qtech Casco MODULARE per Moto con Integrale Doppia Visiera - Nero opaco - XL (61-62cm)
  • Qtech - Casco modulare con prese per la ventilazione regolabili - Visiera ribaltabile e imbottiture guance rimovibili
  • Progettato in esclusiva da Qtech
  • Certificato EC-22-05 / Omologato per uso in strada
  • Si rimuove facilmente
  • Visiera esterna trasparente / visiera interna oscurata
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2
Nat Hut Casco Integrale Moto ECE Omologato | Caschi Integrali con Spazio per Bluetooth | Doppia Visiera Parasole (L, Nero)
3 Recensioni
Nat Hut Casco Integrale Moto ECE Omologato | Caschi Integrali con Spazio per Bluetooth | Doppia Visiera Parasole (L, Nero)
  • Casco moto integrale: Certificato ECE 22.05 Standard / DOT.
  • Materiali eccezionali: Guscio in ABS leggero con sistema di ventilazione avanzato per il vostro comfort. Guanciali rimovibili e lavabili per una facile pulizia
  • Sicurezza garantita: Casco molto imbottito per una guida comoda e sicura. Visiera anteriore robusta e molto elastica per un'elevata resistenza agli urti -...
  • Visiera parasole affumicata: Prese d'aria anteriori, due superiori e una sulla mentoniera.
  • Casco integrale moto con lo spazio adattato per dispositivi bluetooth: Eccellente design alla moda con molte funzionalità avanzate.
Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3
CGM Casco integrale 316S INDIAN Giallo fluo opaco, L
15 Recensioni
CGM Casco integrale 316S INDIAN Giallo fluo opaco, L
  • Integrale dalle linee moderne e spigolose con spoiler posteriore
  • Visiera esterna con predisposizione per lente Pinlock 70
  • Occhiale interni extra fumè a scomparsa
  • Sistema di aerazione air Stream System
  • Interni estraibili e lavabili con deflettore paranaso e deflettore paramento
Più venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4
Unisex adulto Off Road Casco integrale del motociclo antifog Suanproof casco della moto con visiera traspirante moto motocross tappi di sicurezza
3 Recensioni
Unisex adulto Off Road Casco integrale del motociclo antifog Suanproof casco della moto con visiera traspirante moto motocross tappi di sicurezza
  • [Fibbia per casco moto] Sottogola regolabile e comoda (cinturino a sgancio rapido) con protezione comoda per il cuscinetto
  • [Sistema di ventilazione del casco da motocross]: prese d'aria e scarico completamente regolabili per creare un flusso d'aria costante e leggero che aiuta a...
  • [Supporto per specchio per casco per motocicletta] Il supporto per lo specchio smontabile può sostituire in qualsiasi momento obiettivi diversi che si adattano...
  • [Casco per casco moto] Costruzione aerodinamica avanzata in policarbonato (ABS) - Leggera ma resistente, aiuta a mantenere il peso del casco abbassato,...
  • [Garanzia] Rischio al 100% Senza Hassel Politica di ritorno di 30 giorni Comprendiamo che quando acquisti i tuoi prodotti, hai bisogno di rassicurazioni sul...
Più venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5
CGM Casco integrale 307S PANTHER Rosso, L
5 Recensioni
CGM Casco integrale 307S PANTHER Rosso, L
  • Integrale dal design moderno
  • Visiera esterna, dal campo visivo allargato, con blocco di chiusura, predisposizione per lente PINLOCK
  • Sistema di fissaggio visiera basculante, che spinge la visiera quando chiusa sulla guarnizione garantendone una ottimale aderenza
  • Interni estraibili e lavabili

Recensioni, prezzi e offerte dei migliori caschi integrali da moto

Non ci resta che indicavi alcuni tra i migliori caschi integrali per moto 2019 proposti dai più importanti marchi del settore:

  • Arai Chaser-X Sensation:

uno dei modelli più venduti e disponibile in diverse colorazioni (la nostra preferita è quella Yellow). Grafica curata nei minimi dettagli, lineare e pulita, ma con piccoli tocchi che lo rendono accattivante al punto giusto. Il modello 2019 presenta un nuovo design e delle prese d’aria disegnate per aumentarne il comfort in modo incredibile (sistema di distribuzione dell’aria RX-7V). Il casco integrale Arai X Sensation unisce le performance di un casco sportivo alla comodità di un casco touring. La fodera interna è sostituibile e il sistema di fissaggio della visiera è ispirato chiaramente a quello utilizzato dai piloti di Formula 1. Un casco venduto al prezzo di 635,00 euro.

  • Scorpion – EXO-R1 Air:

era impensabile non inserire nella lista dei migliori caschi integrali 2019 questo bellissimo modello racing. La calotta in Ultra-TCT (fibre composite) è uno dei suoi punti di forza, offrendo una perfetta protezione anche in caso di forti urti: si deforma in modo progressivo, distribuendo in modo perfetto l’energia derivante dall’urto sull’imbottitura interna. Il casco Scorpion EXO R1 Air è il risultato di attenti studi aerodinamici che hanno permesso di realizzare un casco perfetto anche per la pista, poiché incredibilmente stabile anche ad alte velocità. All’interno i cuscini in schiuma con taglio laser 3D lo rendono molto confortevole, grazie anche al sistema Air Fit che permette di gonfiarli e sgonfiarli per essere indossato senza problemi. Il design delle grandi prese d’aria aumenta il valore della straordinaria grafica. Prezzo: 390,00 euro.

  • Nolan N70 2X:

bellissimo modello definito dalla casa produttrice come crossover on/off, poiché perfetto per l’uso stradale e in fuoristrada. Il design si ispira alle linee dei caschi utilizzati per l’off-road, per un modello compatto con mentoniera protettiva amovibile e con visiera ultra-wide. Tra le caratteristiche tecniche di questo casco dalla grafica ben curata possiamo menzionare la chiusura micrometrica a doppia leva, l’efficiente sistema di ventilazione Air Booster e l’imbottitura interna Clima Comfort. Predisposto anche per il sistema di comunicazione N-Com e omologato come casco P/J (integrale o Jet). Prezzo: 300,00 euro.

  • Casco moto Integrale HJC RPHA 11 Star Wars Limited Edition Boba Fett:

un modello particolare che non potevamo non proporvi. È a dir poco spettacolare! La grafica sui generis è davvero straordinaria, unica, ineguagliabile. Il design della calotta (in carbonio) è stato perfettamente ottimizzato per il sistema di ventilazione e per garantire il massimo comfort anche in pista. Più ampia la visiera rispetto a molti altri modelli appartenenti allo stesso segmento di produzione, con la possibilità di sostituirla comodamente grazie al comodo sistema a cricchetto RapidFireTM. Il sistema di chiusura è a duplice blocco e l’imbottitura interna è realizzata con tessuti traspiranti e antibatterici. In dotazione anche una visiera scura. Insomma, stiamo parlando di un top di gamma in edizione limitata. Prezzo: 641,63 euro.

  • Caberg Tourmax Marathon:

chiudiamo con uno dei migliori caschi integrali con sistema modulare. Un modello Made in Italy che unisce all’estetica curata e alla grafica mai portata all’eccesso una comodità a 5 stelle. Praticamente perfetto per essere utilizzato con qualsiasi tipologia di moto, dall’enduro alle super sportive, senza dimenticare la possibilità di utilizzarlo per scooter di qualsiasi cilindrata. Ha la doppia omologazione (P/J) e una mentoniera che si alza e si abbassa con efficiente sistema dotato di selettore per evitare la chiusura accidentale quando si guida. Dotato di visiera integrata parasole (sistema Double Visor Tech) per non essere mai accecati dai raggi del sole. Il sistema di ventilazione si compone di due grandi aeratori e di un preciso schema di canali interni che assicurano una perfetta circolazione dell’aria (dotato anche di Pinlock). Predisposto per il sistema di comunicazione Just Speak S. Venduto ad un prezzo di circa 300,00 euro.

Per correttezza abbiamo inserito anche il prezzo di ogni prodotto consigliato, ma non fatevi influenzare dallo stesso nella scelta. Chiudere un occhio sul prezzo è il giusto modo per assicurarsi un casco integrale di qualità. La vita non ha prezzo!

>>>> Vedi tutti i Caschi in Offerta <<<<

Dai un voto a questa guida. Clicca sulle stelline per votare. Sii gentile :-)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 4,50 di 5)
Loading...

2 pensieri su “I migliori caschi integrali: Prezzi e Offerte

  1. Francesco ha detto:

    Ho letto il vostro articolo per pura curiosità.
    Rilevo da motociclista, come un elemento fondamentale per la sicurezza sia totalmente sminuito in questo articolo.
    Sono presenti marchi mai visti e sentiti prima e a prezzi che davvero faccio fatica a prendere in considerazione.
    Nulla da ridire sui marchi noti.
    Salvo un dato particolarmente strampalato.
    Il casco marca Scorpion modello exo 710 air
    È indicato di un peso di 2 kg.
    Si rincara pure la dose dicendo che è un casco un pò pesante..
    Lo avete mai indossato?
    La casa dichiara 1320 gr per la taglia M +/- 50 gr.
    La taglia S che possiedo pesa 1250 gr
    Casomai è davvero molto leggero.
    È inoltre molto ben aerato, ha le imbottiture laterali dotate di adattamento con pompa ad aria ed è davvero ben fatto.
    Ma avete mai visto o indossato un casco da 2 kg poi??
    Sperando in un vostro ravvedimento.
    Grazie

  2. marco ha detto:

    Ciao Francesco,
    nell’articolo, che è del 2013 (ecco perchè probabilmente ci sono dati con cui non ti ritrovi) abbiamo cercato di trattare alcuni dei più importanti ma come dici tu in modo poco approfondito..

    Comunque è previsto un aggiornamento importante dell’articolo… torna a trovarci a breve per vedere se siamo migliorati.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *