Antifurto per Auto: Come scegliere il migliore

Antifurto per Auto: Come scegliere il migliore

Ladro che ruba auto

 Oggi parliamo dei furti d’auto e soprattutto su come minimizzarli. Mi riferisco in particolare al tentativo di furto dell’auto quando voi non siete nei paraggi o la possibilità di ritrovare la macchina rubata grazie ai dispositivi di sicurezza necessari installati prima che avvenga il furto.

Ci sono anche situazioni in cui alcuni posti si rivelano essere più sicuri di altri. Ad esempio, nel quartiere in cui abito, si possono parcheggiare le macchine fuori senza bisogno di chiuderle a chiave, senza che succeda nulla. Però, spostandosi in altre zone, le vostre ruote, la batteria… potrebbero essere rubate, anche se la macchina in sé non può essere portata via.

CONSIGLI CONTRO IL FURTO DELL’AUTO

 Il dispositivo antifurto più economico e più efficace che esita è che tu stia attento alla sicurezza, ciò che intendo dire è: utilizzate il vostro cervello e siate prudenti.

I suggerimenti seguenti potranno esservi d’aiuto: provate a parcheggiare in zone ben illuminate, o in parcheggi con dei custodi. Non lasciate i vostri oggetti di valore in bella vista: GPS, CD players, borse della spesa, borsette, portafogli, Iphone, Ipod, ecc. Tenete una coperta spessa nel vostro portabagagli ed utilizzatela per coprire le borse della spesa nella vostra macchina.

Mai e poi mai lasciare le vostre chiavi attaccate all’interno quando lasciate la vostra macchina… neanche per fare un salto veloce dal benzinaio. (*Sì, le persone DAVVERO lo fanno, ed è uno dei motivi per cui molte macchine vengono rubate.)

Più saranno i dispositivi di sicurezza installati, meno la vostra macchina sarà allettante… per un ladro. In più, alcune misure di sicurezza faranno abbassare il premio assicurativo della vostra macchina dal 15% al 36%. Quindi, vedetelo come un investimento! Ho suddiviso i dispositivi antifurto più popolari in 3 categorie: “Immobilizer Meccanici”, “Immobilizer Elettronico” e “Localizzatore”.

 ANTIFURTO MECCANICO: blocchi per il volante ed i pedali.

Questo dispositivo viene messo sul volante (alcuni vengono piazzati tra i pedali o insieme al volante per bloccarli in situ). La macchina non può essere, naturalmente, guidata finché il blocco non viene rimosso. Una versione molto diffusa di questo dispositivo si chiama The Club. Questo dispositivo si utilizza inserendolo tra i “raggi” del volante. In seguito deve essere allungato e devono essere bloccati i manici intorno al volante. La lunghezza del dispositivo fa sì che il volante non possa essere ruotato. Il vantaggio maggiore che si ricava da ciò, è che la macchina non potrà essere guidata facilmente se non verranno prima rimossi i blocchi.

È un ottimo antifurto, consigliato per quelle zone in cui l’obiettivo del ladro è quello di rubare la macchina (non gli accessori in essa). Questo dispositivo è economico e il suo costo è sotto le 100 Euro (per un prodotto di alta qualità)

Altri tipi di Antifurto Meccanico:

  • Bloccaggio Cofano (Hood Lock): questa serratura è fatta in modo tale da impedire l’accesso sotto il cofano, bloccando i ladri interessati alla batteria o altre parti della vostra macchina. Sono simili ad alcuni perni presenti in alcune macchine sportive. La differenza principale sta nel fatto che gli hood locks si bloccano “sul posto” e si avrà dunque bisogno di una chiave per aprirli. Se ciò non fermerà un ladro dal rubare la vostra auto, lo può comunque tenere lontano dal rubare preziosi componenti del motore. Questa serratura dovrebbe essere combinata con un bloccasterzo o un dispositivo per localizzare la macchina. Per favore, non utilizzate l’Hood Lock da solo perché in questo caso la vostra macchina potrebbe comunque essere rubata. 
  • Bloccaggio Ruote (Tire Lock): questi deterrenti sono ben visibili e difficili da togliere. (So che avrete sicuramente visto questi accessori su macchine parcheggiate illegalmente).
    Visto che i Tire Locks richiedono tempo e fatica per essere attaccati e rimossi, li sconsiglierei per il veicolo che andrete a guidare ogni giorno.
    I Tire Locks sono ottimi modelli, ma ripeto, non li consiglierei per veicoli che si fermano e ripartono di continuo.
  • Altre Opzioni di Antifurto: blocca-cambio, bloccaggio accensione e volante, bloccaggio per il cambio e il pedale del freno.

ANTIFURTO ELETTRONICO

Un “pulsante di emergenza”. Questo dispositivo antifurto può essere attivato per spegnere una parte del circuito elettrico della macchina. (Probabilmente li avrete visti in azione in “Bait Car” sul programma TV “COPS”). Alcune macchine hanno questi dispositivi costruiti all’interno e sono piuttosto semplici da installare.

Fascia di prezzo: da 20 Euro a 200 Euro.

  • Un modello diffuso è il Master Lock Starter Sentry, che “abbatte” il sistema di alimentazione del carburante o il sistema di accensione via un trasmettitore wireless.
  • Altri pulsanti in grado di disattivare l’accensione sono attivati nel momento in cui la macchina viene chiusa e non possono essere disattivati finché non vengono completate una serie di procedure (ad esempio: aprire la macchia, premere una volta il pedale dell’acceleratore, mettere la cintura di sicurezza, o aprire e chiudere lo sportello prima di premere l’interruttore ecc…)
  • Controllate prima sempre la garanzia della vostra macchina, perché alcune non consentono l’installazione di dispositivi, e ricordatevi di nascondere il Pulsante di Emergenza, in modo da non farlo vedere al ladro che potrebbe altrimenti disattivarlo.
  • Consiglio: i pulsanti di emergenza non richiedono grandi conoscenze in fatto di autovetture, per essere installati. Questi pulsanti possono essere montati sotto il sedile o sotto il cruscotto o in qualsiasi altro buon nascondiglio.

ATTENZIONE!!!: Per favore, se siete distratti o smemorati come me, non prendete neanche in considerazione questa opzione. La scelta di questo dispositivo potrebbe infatti provocare incidenti fatali, se utilizzata da un principiante. Potreste dimenticarvi di eseguire le operazioni richieste per disattivare il “pulsante di emergenza” e la vostra macchina potrebbe fermarsi improvvisamente e se ciò dovesse accadere, solo Dio, la vostra esperienza o l’intensità del traffico vi permetteranno di uscirne illesi. Anche in quel caso però, potreste ritrovarvi alla mercé delle forze dell’ordine.

  • Immobilizer Elettronico di Default: Molte macchine oggi includono questo sistema, presente nella chiave della macchina, che manda segnali all’accensione per evitare che il veicolo si accenda senza la chiave. Il sistema del carburante viene bloccato e dunque la macchina non potrà partire. Chiamato RFID, o identificazione a radiofrequenza, questa tecnologia utilizza un sistema elettromagnetico per identificare e tracciare portachiavi contenenti un chip RFID collegato ad un particolare veicolo. Senza l’adeguato chip RFID, la macchina non può partire 
  • Un allarme auto: è sicuramente l’antifurto più efficace a livello visivo. A volte, “segnalare” ad un potenziale ladro il fatto che la vostra macchina ha un sistema di allarme è sufficiente per allontanarli. Quindi, assicuratevi di mettere degli adesivi sul finestrino, da ambo i lati, evidenziando orgogliosamente che avete attivato un sistema di sicurezza.

Gli allarmi per auto presentano sensori elettronici fatti per attivarsi quando un veicolo viene violato: viene aperto senza autorizzazione, viene rotto un finestrino, o in seguito a movimenti improvvisi e violazioni del perimetro. Quando viene rilevata una minaccia dai sensori, si attiva una sirena (a più di 120 dBs), che avvisa chi guida l’auto e chiunque altro a portata d’orecchio. Fascia di Prezzo: Fascia Bassa: 150€, Fascia Alta: 1,000€. Questo dispositivo è meglio se combinato con un trasmettitore a distanza.

Fate attenzione agli allarmi più vecchi ed economici, a quelli con circuito flessibile e a sirene con “un’unica fase”, che scattano con troppa facilità, a spese della vostra amicizia con i vicini.

Collegate sempre l’allarme della vostra auto ad una batteria di riserva e/o investite in un bloccaggio per il cofano. Molti ladri sanno come disattivare la batteria di un allarme, il che lo renderà silenzioso.

Anche se non possedete un allarme, potete comunque comprare ed attaccare degli adesivi che avvisano che la vostra auto è protetta da un allarme. Il pensiero di un sistema di sicurezza dovrebbe portare il ladro alla scelta di un’altra vittima!

  • VIN: ogni veicolo ha un esclusivo numero di serie a 17 cifre assegnato ad esso, chiamato Numero di Identificazione del Veicolo, o VIN. Il VIN è presente sul libretto di circolazione, sul cruscotto (dalla parte del guidatore), e sulla vostra tessera dell’assicurazione. Potete “marchiare” le parti della vostra macchina incidendo il suo numero VIN sui finestrini e tutte le parti importanti. Fare ciò vi servirà sia come deterrente contro i ladri sia come dispositivo di localizzazione. La maggior parte dei ladri si tiene lontana da veicoli “incisi”, a causa delle spese per far rimuovere i vetri “marchiati” con il VIN. Personalmente amo questo metodo. In questo modo, se vedrete il vostro veicolo da qualche parte, sarete in grado di identificarlo.

 LA MIGLIORE SCELTA: Installate un sistema di localizzazione.

Questo sistema è il “Ferrari” dei sistemi di sicurezza, quindi preparatevi a pagare un mucchio di soldi.

I dispositivi di localizzazione elettronici offrono una localizzazione del veicolo rubato in tempo reale, utilizzando il GPS. Questi dispositivi vengono venduti con contratto di servizio e hanno un’ottima reputazione nel rilocalizzare molti veicoli anche solo dopo un’ora dopo essere stati rubati. Potreste anche optare per un sistema di localizzazione che non utilizza solo GPS, ma anche GSM. Il che è importante se avrete bisogno di recuperare la vostra auto anche in assenza di connessione internet.

COSA NE PENSANO I LETTORI:
TI E' PIACIUTA LA NOSTRA GUIDA? DAGLI UN VOTO
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.